Allattare dopo un tumore al seno

Allattare dopo un tumore al seno

Allattare dopo una neoplasia mammaria non solo è possibile ma è anche consigliato.

L’allattamento al seno offre l’opportunità di conoscersi fin dalle prime ore della nascita del proprio bambino, ed è uno strumento di comunicazione ineguagliabile che coinvolge tutti i sensi, allattando si rispondono a tutte le necessità del neonato: nutrimento, sicurezza e calore.

Le mamme operate al seno si chiedono se potranno allattare, la risposta è che allattare è possibile anche nelle donne che hanno subito una mastectomia monolaterale.

Le mamme che hanno subito un intervento di quadrantectomia seguito da radioterapia, il seno operato e irradiato produce meno latte ma comunque lo produce, e anche in presenza di una solo seno che può allattare il latte sarà sufficiente anche per un allattamento esclusivo, del resto viene fatto così anche per chi ha due gemelli.

Non ci sono pericoli di nessun tipo per il bambino allattati da una mamma che è stata operata ed ha effettuato le cure per la neoplasia mammaria, l’effetto dei trattamenti oncologici che ha effettuato la madre non influisce sulla qualità del latte e sui suoi benefici.

Per molte donne con pregressa neoplasia la maternità è stata un ritorno alla normalità, e per molte riuscire ad allattare ha significato tornare completamente riabilitate delle proprie competenze di madre.

Per le donne che hanno deciso di allattare e anche per quelle che hanno deciso di non allattare parlare di maternità e allattamento è significato parlare di salute e non di malattia.

Una ricerca effettuata da ‘Gelber et al’, e pubblicato nel 2001, circa il 30% delle pazienti che hanno avuto una neoplasia mammaria avevano allattato al seno. La sopravvivenza delle pazienti che avevano avuto una o più gravidanze dopo la malattia è risultata superiore rispetto a quelle che non avevano avuto gravidanze.

I contenuti presenti su questo articolo hanno carattere informativo e non si sostituiscono in nessun modo a valutazioni di medici, dietisti o nutrizionisti specializzati o a terapie in atto. Ricordate sempre prima di assumere medicinali o prodotti di consultare un medico e di leggere sempre il foglio illustrativo. Nel rispetto del Codice di Condotta prescritto dal D.L. 70 del 9/4/2003, le informazioni inserite in questo articolo devono considerarsi di tipo culturale ed informativo.

 

Ti potrebbero interessare questi argomenti, cliccaci sopra:
Buongiorno, Frasi celebriNewsAutorealizzazione, Benessere, Diete, Style, News, Rimanere incinta, Gravidanza, Allattamento, Hobby, Risparmio, Genitori e Figli, CoppiaPsicologia, Lavoro, Animali, Ricette&Feste

 

DONNAOMAMMA.IT

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.