L’allattamento al seno rende più intelligenti i bambini

L’allattamento al seno rende più intelligenti i bambini

Uno studio durato oltre trent’anni e pubblicato sulla rivista Lancet Global Health, è stato condotto in Brasile, su oltre 3500 adulti nati nel 1982. Sono stati analizzati i quozienti intellettivi di queste persone a distanza di trent’anni e sono stati sottoposti ad un questionario che riguardava il reddito e i titoli di studio. Questi dati sono stati confrontati con l’alimentazione che questi individui hanno ricevuto a circa un anno e mezzo, in particolare si è richiesto se sono stati allattati al seno oppure con il biberon e quanto è durato l’allattamento al seno.

Lo studio ha tenuto conto anche di fattori che possono influire sull’intelligenza, come le abitudini della madre durante la gravidanze e il reddito della famiglia di origine; anche tenuto conto dei questi fattori, l’allattamento al seno è risultato influire significativamente con l’intelligenza (misurata con i test dell’intelligenza), un miglior rendimento scolastico e un più alto reddito in età adulta.

In particolare gli studiosi hanno riscontrato che più è durato l’allattamento al seno e maggiori sono stati i risultati a livello sia dell’intelligenza che dei rendimenti scolastici che del reddito da adulti.

Lo studio ha evidenziato come un bambino allattato al seno per almeno un anno guadagna mediamente quattro punti nei testi sull’intelligenza (QI) e 341 real brasiliani (circa 100 euro, che corrispondono circa ad un terzo del reddito medio di un abitante del Brasile) di reddito in più al mese, rispetto ai bambini che son stati allattati solo per un mese.

Gli studiosi ipotizzano che l’effetto benefico dell’allattamento possa essere anche dovuto alla composizione del latte materno, che contiene sostanze come gli acidi grassi DHA, contenuti anche nel pesce, che sono stati riscontrati importanti per lo sviluppo del cervello.

Anche l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) raccomanda l’allattamento al seno esclusivo nei primi sei mesi di vita del bambino, e anche oltre per offrire vantaggi sia al bambino che alla mamma che allatta.

I vantaggi per il bambino:

  • previene le otiti;
  • protegge contro la diarrea;
  • riduce il rischio di diabete;
  • aiuta a prevenire le infezioni delle vie respiratorie e l’asma;
  • contribuisce a migliorare la conformazione della bocca.

I vantaggi per la mamma che allatta:

  • aiuta a tornare l’utero nelle sue dimensioni originarie, grazie all’ormone dell’ossitocina, prodotto durante l’allattamento;
  • previene il tumore al seno e all’ovaio;
  • riduce nella donna il rischio di sviluppare l’osteoporosi;
  • si risparmia perché non c’è bisogno di acquistare latte formulato;
  • si ha sempre a portata di mano, anche fuori casa, un alimento perfetto come il latte di mamma.

 

Ti potrebbero interessare questi argomenti, cliccaci sopra:
Buongiorno, Frasi celebriNewsAutorealizzazione, Benessere, Diete, Style, News, Rimanere incinta, Gravidanza, Allattamento, Hobby, Risparmio, Genitori e Figli, CoppiaPsicologia, Lavoro, Animali, Ricette&Feste

 

DONNAOMAMMA.IT

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.