Lotti di farmaci contro l’ipertensione ritirati dall’Aifa, Valsartan

Lotti di farmaci contro l’ipertensione ritirati dall’Aifa, Valsartan

E’ di questi giorni (13/07/2018) la notizia che l’Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa) ha disposto il ritiro di oltre 700 lotti di farmaci contro l’ipertensione a base del principio attivo valsartan.

I nomi dei farmaci coinvolti, e che sono composti anche dal principio attivo valsartan sono i seguenti:

  • Valpression e Cobisartan (Menarini);
  • Valsodiur (Ibn Savio);
  • Validroc e Pressloval (So.Se. Pharm);
  • Valbacomp (Crinos);
  • Valsartan Doc e Cantensio (Doc Generici);
  • Valsartan Almus (Almus);
  • Valsartan (Zentiva);
  • Valsartan e Hct (Eurogenerici);
  • Valsartan e Idroclortiazide (Pensa Pharma, Ranbaxy Italia, Teva, Doc Generici e Sandoz);
  • Film (Sandoz);
  • Valsartan Hctz (Tecnigen)

Quelli sopra sono tutti farmaci utilizzati nel trattamento della pressione arteriosa e nel trattamento dell’insufficienza cardiaca.

Da controlli effettuati sui farmaci in commercio è emerso un difetto di qualità e per questo l’Aifa (Agenzia Italiana del Farmaco) ha disposto l’immediato ritiro dalle farmacie dei lotti interessati.

Nei controlli effettuati sui farmaci indicati sopra, in alcuni lotti, si è riscontrata la presenza di N-nitrosodimetilamina, classificata come sostanza probabilmente cancerogena per l’uomo. La N-nitrosodimetilamina è stata riscontrata solo quando il principio attivo era prodotto dall’officina della Zhejiang Huahai Pharmaceuticals, nel sito di Chuannan, in Cina.

I farmaci nell’elenco sopra non devono essere assunti, anche se già presenti in casa ma la cosa migliore è quella di recarsi dal proprio medico curante e chiedere come modificare la terapia.

L’Aifa (Agenzia Italiana del Farmaco) ha fatto sapere che i pazienti trattati con un medicinale di quelli indicati sopra la terapia può essere sostituita con un altro farmaco contenente il principio attivo valsartan o con un altro antagonista del recettore dell’angiotensina II. I pazienti trattati con prodotti combinano valsartan e idroclorotiazide che sono nell’elenco sopra possono usare altri farmaci con prodotti combinati valsartan idroclorotiazide o con i monocomponenti.

La cosa migliore è quella di recarsi dal proprio medico curante e chiedere come modificare la terapia.

Risparmio: tanti piccoli accorgimenti per risparmiare e rimanere in salute…

Ti potrebbero interessare questi argomenti, cliccaci sopra:
Buongiorno, Frasi celebriNewsAutorealizzazione, Benessere, Diete, Style, News, Rimanere incinta, Gravidanza, Allattamento, Hobby, Risparmio, Genitori e Figli, CoppiaPsicologia, Lavoro, Animali, Ricette&Feste

 

DONNAOMAMMA.IT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.