Pianificare una gravidanza dopo un tumore al seno

Pianificare una gravidanza dopo un tumore al seno

Una donna che è stata operata per una neoplasia mammaria ed è stata sottoposta a chemioterapici può programmare una gravidanza.

Di norma si consiglia di aspettare un anno dalla fine della chemioterapia per pianificare una gravidanza.

Durante la chemioterapia l’attività ovarica viene alterata e gli ovociti possono subire malformazioni nel loro patrimonio genetico.

Dopo un anno dalla chemioterapia il rischio di avere ovociti con malformazioni congenite è pari a quello della popolazione generale.

Per le donne invece che non sono state sottoposte a chemioterapia ma solo a terapia ormonale il tempo di attesa per programmare una gravidanza è inferiore all’anno, ad esempio per le donne trattate con tamoxifene solitamente il periodo di attesa è pari a circa tre mesi.

I contenuti presenti su questo articolo hanno carattere informativo e non si sostituiscono in nessun modo a valutazioni di medici, dietisti o nutrizionisti specializzati o a terapie in atto. Ricordate sempre prima di assumere medicinali o prodotti di consultare un medico e di leggere sempre il foglio illustrativo. Nel rispetto del Codice di Condotta prescritto dal D.L. 70 del 9/4/2003, le informazioni inserite in questo articolo devono considerarsi di tipo culturale ed informativo.

 

Ti potrebbero interessare questi argomenti, cliccaci sopra:
BuongiornoFrasi celebriNewsAutorealizzazioneBenessere, DieteStyleNews,Rimanere incintaGravidanzaAllattamentoHobbyRisparmioGenitori e Figli,CoppiaPsicologiaLavoroAnimaliRicette&Feste

 

DONNAOMAMMA.IT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.